Comunicato UIL scuola Brescia

LA UIL SCUOLA BRESCIA CONTRARIA ALLE SCELTE OPERATE DAL MI E DALL’A.T. DI BRESCIA IN MERITO AL PERSONALE DOCENTE INSERITO NELLE GPS – TUTELA LEGALE – CHIARIMENTI SULLE NOMINE

La Uil Scuola Brescia viste le CONTINUE E INNUMEREVOLI segnalazioni pervenute presso la propria sede da parte del personale docente per le GPS e per le nomine a tempo determinato attraverso piattaforma Sigeco comunica quanto segue:

LA SEGRETERIA DI BRESCIA RAPPRESENTATA DAL SEGRETARIO TERRITORIALE FRANCESCO GUADAGNO E’ CONTRARIA ALLE SCELTE OPERATE DAL MI E DALL’AT DI BRESCIA  IN MERITO AL PERSONALE DOCENTE INSERITO NELLE GPS ED IN ATTESA DI NOMINA.

In sede di riunione telematica e in presenza con i funzionari e il Dirigente dell’A.T. di Brescia la UIL SCUOLA BRESCIA ha segnalato più e più volte per il tramite del proprio segretario territoriale anche con aspro e acceso confronto le seguenti difformità che sicuramente ledono il diritto dei docenti in attesa di nomina da GPS e che si elencano per dovere di comunicazione e trasparenza per i docenti:

1) Le Graduatorie definitive pubblicate sul sito dell’At di Brescia in data 03/09/2020 sono piene di errori e il MI e l’AT di Brescia ne sono assolutamente consapevoli, poichè sono stati effettuati controlli sommari solo sul titolo di accesso sia dallo stesso ufficio scolastico che dalle scuole polo delegate e nulla è stato fatto per il controllo dei servizi e dei titoli culturali e pertanto verranno effettuate nomine a docenti con punteggi non corretti. In aggiunta le Graduatorie pubblicate non contenevano l’esplosione dei punteggi delle varie voci necessarie al controllo: titolo di accesso, titoli culturali ,di servizio e preferenze ma solo il punteggio aggregato aggravando il controllo da parte dei candidati

2) Sono pervenuti più di 3000 reclami in autotutela e ancora ad oggi ne pervengono altri presso l’AT di Brescia e nessun reclamo è stato al momento trattato, lasciando inalterati gli errori e palesando una piena violazione della norma amministrativa come previsto dalla nota del MI 

3) L’AT di Brescia ha scelto di operare con la piattaforma telematica Sigeco con l’aggravio di  non voler effettuare alcuna nomina in presenza o attraverso strumenti telematici a distanza

4) L’AT di Brescia NON ha voluto alcuna presenza dei sindacati durante le operazioni di nomina, ne in presenza ne attraverso strumenti telematici. Ha solo fornito credenziali per accesso alla piattaforma Sigeco ma nulla è possibile fare se non successivamente alle operazioni.

5)  In data 08/09/2020 l’AT di Brescia ha pubblicato un calendario per la sola chiamata delle GAE in aperta violazione dell’O.M. n.60 oltre a non fornire alcuna indicazione per coloro che hanno diritto ad essere convocati in base alla legge 68/99. Inoltre non ha pubblicato contestualmente le disponibilità delle sedi necessarie alle nomine

6) Solo in data 09/09/2020 sono state assegnate le sedi per il personale a tempo indeterminato facendo perdere 9 giorni di contratto ai docenti di ruolo rispetto alla assunzione giuridica al 1 settembre, comportando un ritardo ulteriore nella pubblicazione delle sedi per il personale docente precario in attesa di nomina

7) Dopo intervento sindacale per la rettifica del calendario, l’AT di Brescia pubblicava in data 10/09/2020 un nuovo calendario delle operazioni di nomine in cui si è generata ulteriore incomprensione e confusione nelle date e scadenze (la Uil Scuola ha pubblicato in data 11/09/2020 una nota a chiarimento costretta a sostituirsi all’AT di Brescia)

8) Solo in data 11 e 12/09/2020 sono state pubblicate da parte dell’AT di Brescia le disponibilità per i vari ordini di scuola che necessariamente avrebbero dovute essere caricate sulla piattaforma Sigeco per la scelta delle stesse da parte dei candidati ma tale operazione non è stata effettuata lasciando la possibilità di inserire tutte le scuole con necessità di inserire più di 300 scelte per ogni classe di concorso/tipologia di posto

9) Dalle disponibilità pubblicate dall’AT di Brescia si è appreso non solo che le cattedre/spezzoni orario NON risultavano correttamente inserite anche se opportunamente segnalate dalle scuole ma che per il personale ITP si è operata la scelta di sottrarre ore di organico fatto commutandolo in organico covid ledendo il diritto per questo personale ad avere un contratto su al 30/06 e con l’aggiunta del rischio di licenziamento in caso di lockdown

10) Sono stati chiamati con il calendario proposto più di 12500 persone nell’arco di pochissimi giorni e il sistema SIGECO ha manifestato chiaramente lentezza per il notevole afflusso dei candidati a cavallo del week-end del 12-13 /09/2020 . Questo ha obbligato, dopo tantissimi reclami  inviati all’AT di Brescia e segnalazioni anche da parte nostra come sindacato, ad una nuova calendarizzazione: dapprima fino al 14/09/2020 e poi ulteriore slittamento al 16/09/2020 per la primaria e infanzia e fino al 21/09/2020 per la secondaria allungandone i tempi e non mettendo le scuole in condizione di avere personale nei tempi. Le scuole hanno cominciato a chiamare i supplenti nei modi più diversi possibili: da vecchie graduatorie, da GPS, da nuove graduatorie di istituto, etc.

11) E’ stato più volte chiesto un incontro per verificare i criteri di nomina e di gestione delle operazioni Sigeco in presenza ma l’AT di Brescia non ha consentito. Solo in data 17/09/2020 dopo una attesa di circa 5 ore da parte di tutti i segretari delle OO.SS. si è potuto parlare con i funzionari al fine di poter definire alcune indicazioni tecniche di gestione delle nomine (vedi verbale del 17/09/2020)

SI RITIENE PERTANTO INDECOROSO E LESIVO PER TUTTO IL PERSONALE DOCENTE SUBIRE UN TALE INIQUO TRATTAMENTO. PERTANTO NULLA SARA’ LASCIATO INTENTATO.

La Uil Scuola Brescia, pur sapendo delle grossissime problematiche emerse, ha deciso di fornire risposte certe in questo grande momento di confusione e non esiterà a difendere il diritto del lavoratore qualora sia in alcun modo leso in tutte le sedi opportune anche legali. I nostri uffici sono a disposizione per chiunque si trovasse in condizione di voler reclamare il proprio diritto leso.

Tenuto conto che l’AT di Brescia ha proseguito nella sua strada con le nomine sapendo che ci saranno necessariamente contenziosi, al fine di tutelare il personale docente nella scelta da operare sulla piattaforma Sigeco, si chiarisce quanto segue:

CHIARIMENTI NOMINE DA SIGECO 

Si pubblica verbale del 17/09/2020 a firma OO.SS. rappresentative e AT Brescia

Le seguenti OO.SS. in maniera condivisa con l’A.T. di Brescia concordano i seguenti criteri per le nomine a tempo determinato da GAE e GPS provinciali:

1) Ciascun candidato che abbia titolo può esprimere le proprie preferenze sulla scelta delle sedi attraverso la piattaforma Sigeco sia per classi di concorso/tipologia di posto che sostegno in base ai contingenti pubblicati anche elencando sedi diverse per le varie classi.

2) I candidati che risultino presenti in più classi di concorso/tipologia di posto possono esprimere le proprie preferenze per le classi di concorso/tipologia di posto stabilendone un ordine specifico su Sigeco (da indicare nella zona testo libero delle preferenze classi di concorso nella creazione della PO-preferenze on line su Sigeco)

3) Le nomine provinciali verranno effettuate prioritariamente su sostegno come indicato da Ordinanza Ministeriale

4) Per quanto riguardo le GPS Sostegno (1 e 2 fascia) ma non per quella incrociata vale quanto prescritto dall’O.M. 60 art.12 (coloro che sono inseriti in GPS sostegno 1 e 2 fascia (no incrociata) e decidono di partecipare alla scelta delle preferenze per la classe di concorso sostegno e ricevono assegnazione per un posto sul sostegno non partecipano alle altre operazioni. Pertanto per tali candidati chi non vuole il sostegno deve rinunciare tramite SIGECO)

5) I candidati che abbiano espresso preferenze per partecipare a più classi di concorso/tipologia di posto ed abbiano indicato nell’ordine di scelta dapprima il sostegno, in caso di nomina soddisfatta su sostegno, non parteciperanno alle preferenze per le altre classi di concorso/tipologia di posto

6) I candidati che abbiano espresso preferenze per partecipare a più classi di concorso/tipologia di posto ed abbiano indicato nell’ordine di scelta delle stesse dapprima le classi di concorso/tipologia di posto comuni, qualora non soddisfatti parteciperanno al sostegno sulle eventuali residualità

Per quanto riguarda l’unione di spezzoni anche per completamento d’ufficio si dovrà applicare l’O.M. e in parola l’Ufficio scolastico provinciale ha indicato che predomina la scelta attraverso Sigeco e successivamente in caso di completamento d’ufficio il criterio di facile raggiungibilità.

Va prestata attenzione alla voce ore minime e massime su Sigeco poichè sono vincoli sullo spezzone. Difatti tale voce non è obbligatoria e indica il numero minimo di ore di uno spezzone che si intendono accettare e/o il numero massimo di ore che si vuole accettare.

Si allega il

VERBALE 17/09/2020 CRITERI NOMINE A TEMPI DETERMINATO

CHIARIMENTI NOMINE DA GRADUATORIE DI ISTITUTO

In data 16/09/2020 USR Lombardia attraverso la nota 22810 ha indicato le modalità di chiamata per avente titolo per i posti vacanti e disponibili o solo disponibili in attesa delle nomine centralizzate da GPS solo a rilascio della funzione da UU.SS.TT..

La nota indica testualmente che: “Il Ministero sta rendendo disponibili in queste ore le graduatorie d’istituto 2020, che sarà cura dei Dirigenti scolastici pubblicare appena ricevuta dagli UU.SS.TT. la conferma della loro disponibilità“.

Da comunicazione ricevuta da At Brescia come informativa sindacale e rivolta ai DS delle scuole del 14 settembre 2020:

“Alla cortese attenzione dei Dirigenti scolastici,

si avvisa che –  vista l’ulteriore variazione del calendario nomine da GPS appena pubblicato sul sito di questo ufficio – come già a voi noto e da alcuni disposto, è possibile nominare supplenti sino alla data delle operazioni da GPS prorogate.

Si informa tuttavia che il gestore informatico ha provveduto in data odierna alla prenotazione massiva delle nuove Graduatorie d’istituto 2020/21, non è più possibile quindi convocare da SIDI sulle precedenti graduatorie 2019/20.

Pertanto, al fine di evitare sovrapposizioni con le nomine da GPS ancora in corso, si consiglia per prudenza di utilizzare le precedenti graduatorie 2019/20, utilizzando la modalità manuale di convocazione, ovvero di prorogare il contratto di coloro che già fossero nominati  sino al termine delle operazioni previste.”

e informativa ai DS del 15/09/2020

“Ribadiamo a seguito di segnalazioni di attendere a scaricare e utilizzare le Graduatorie d’Istituto 2020/21 perché sono legate alla riproduzione da parte nostra della GPS, ancora in corso di modifica, invieremo un avviso specifico in cui vi rilasceremo tutte le funzioni e dal quale potrete dare inizio alle convocazioni dalle nuove Graduatorie, indicandovi anche da quale posizione partire.  Si prega di volersi attenere alle indicazioni già inviate ieri e qui di seguito riportate per evitare l’accrescersi di potenziali contenziosi.”

Pertanto ad oggi le accettazioni effettuate da docenti a copertura dei posti con supplenze aventi titolo o breve con chiamate dalle scuole non subiranno alcuna sanzione prevista in caso abbandono della stessa poichè non risulta dato alcun riscontro ufficiale dal UST a rilascio della funzione ad operare sulle nuove graduatorie, considerate le nomine in corso da GPS, oltre a rammentare che nessuna sanzione ha valore sulle vecchie graduatorie.

I Docenti che dovessero subire sanzioni possono rivolgersi alla Uil Scuola Brescia per essere tutelati, vista la confusione oggi esistente.

Si allega

Nota USR Lombardia.0022810.16-09-2020

La Uil Scuola Brescia risulta a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

La Segreteria Territoriale UIL SCUOLA BRESCIA

I commenti sono chiusi.